Ad esempio, come non ricordare uno dei più influenti economisti dell’ultimo quarto di secolo, Robert Lucas, noto per la famigerata ipotesi delle aspettative razionali, che ha vinto il premio nel 1995? Lucas, dall’alto delle sue premiatissime conoscenze, scriveva nel settembre del 2007 di essere “scettico sulla tesi che il problema dei mutui subprime contamini tutto il mercato dei mutui, che la costruzione di alloggi avrà una battuta d’arresto, e che l’economia scivolerà in una recessione. Ogni passo in questa catena è discutibile e nessuno è stato quantificato. Se abbiamo imparato qualcosa dai passati 20 anni è che c’è parecchia stabilità incorporata nell’economia reale”
Era solo questione di tempo”, conferma Davide Bennato, docente di Sociologia dei Media Digitali all’Università di Catania […] “I nostri consumi non sono a sé stanti, cioè scollegati gli uni dagli altri. Ciò che emerge dalle interviste ai ragazzi, anche se in modo solo accennato, è che scelgono sempre di più i posti dove mangiare e trascorrere del tempo in base alla presenza di una connessione Wi-Fi o meno. Questo è quello che definirei come la versione tecnologica del fenomeno chiamato Effetto Diderot” (via Per i teenager il cellulare è più importante della moda - Wired)

Era solo questione di tempo”, conferma Davide Bennato, docente di Sociologia dei Media Digitali all’Università di Catania […] “I nostri consumi non sono a sé stanti, cioè scollegati gli uni dagli altri. Ciò che emerge dalle interviste ai ragazzi, anche se in modo solo accennato, è che scelgono sempre di più i posti dove mangiare e trascorrere del tempo in base alla presenza di una connessione Wi-Fi o meno. Questo è quello che definirei come la versione tecnologica del fenomeno chiamato Effetto Diderot” (via Per i teenager il cellulare è più importante della moda - Wired)

Come ci spiega Bennato: “Gli scenari problematici sono due: la privacy e la sicurezza. Il primo punto è una conseguenza del monitoraggio. Se un oggetto IoT produce dati, questi potrebbero essere relativi a persone e al loro utilizzo. La manipolazione di queste informazioni ricadrebbe nel discusso campo della trasparenza e trattamento dei dati personali. La sicurezza è invece una conseguenza del controllo: se qualunque oggetto può essere comandato a distanza, potrebbe anche essere attaccato da criminali informatici. (via La Stampa - Cos’è l’Internet delle cose?)

Come ci spiega Bennato: “Gli scenari problematici sono due: la privacy e la sicurezza. Il primo punto è una conseguenza del monitoraggio. Se un oggetto IoT produce dati, questi potrebbero essere relativi a persone e al loro utilizzo. La manipolazione di queste informazioni ricadrebbe nel discusso campo della trasparenza e trattamento dei dati personali. La sicurezza è invece una conseguenza del controllo: se qualunque oggetto può essere comandato a distanza, potrebbe anche essere attaccato da criminali informatici. (via La Stampa - Cos’è l’Internet delle cose?)